indietro

L’Area unica dei pagamenti in euro SEPA (Single Euro Payments Area) include i 28 paesi dell’Unione Europea, nonché la Svizzera, Monaco, San Marino, la Norvegia, il Liechtenstein e l’Islanda.

Prima dell’entrata in vigore della SEPA, i paesi si basavano su determinati processi per effettuare dei bonifici, degli addebiti o dei pagamenti senza contanti. Oggi esistono degli standard uniformi e grazie all’IBAN e allo SWIFT/BIC (Bank Identifier Code) anche dei dati uniformi relativi al conto corrente.

Ciò offre dei vantaggi per chi effettua dei pagamenti transfrontalieri. Grazie alla SEPA è possibile pagare in negozi e prelevare dei contanti tramite la tua carta di debito a tutti gli sportelli automatici nei paesi corrispondenti.

L’addebito SEPA funziona nella stessa maniera dell’autorizzazione di addebito in Italia, la differenze è che è valido in tutti i paesi SEPA. In questa maniera autorizzi, ad esempio, un’azienda a prelevare del denaro dal tuo conto mediante una procedura d’addebito. Affinché la banca possa effettuare l’addebito, devi aver sottoscritto un’autorizzazione.

Non è più necessario quindi avere un conto all’estero, ad esempio per pagare la bolletta della luce del tuo alloggio per studenti a Monaco, ma verrà saldata automaticamente:

 

l’importo indicato nella bolletta del fornitore di energia elettrica in Germania verrà addebitato direttamente sul tuo conto in Alto Adige.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le condizioni contrattuali sono riportati nei vari documenti previsti dalle diverse disposizioni (fogli informativi, fascicoli informativi, regolamento, progetto esemplificativo) consultabili sul nostro sito internet www.raiffeisen.it e presso gli infopoints rispettivamente gli sportelli della Cassa Raiffeisen.